La scuola "Casa Famiglia" è una scuola cattolica con le seguenti finalità: esprime il diritto dei cittadini alla libertà di educazione e di cultura affermata dalla Costituzione della Repubblica Italiana (art. 30/33) e dalla "Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo" (art. 26)

realizza la missione evangelizzatrice e salvifica della Chiesa

si propone come risposta alla legittima richiesta delle famiglie credenti

contribuisce alla costruzione della convivenza civile in un corretto rapporto con le scelte temporali e con la loro legittima autonomia ("La scuola cattolica oggi in Italia", n° 2; Codice di Diritto Canonico art. 800)

In particolare le Suore Adoratrici operano nella scuola secondo l'indicazione del loro Fondatore, il Beato Francesco spinelli:

"Oltre all'adorazione a Gesù Sacramento, le suore attendono, secondo i bisogni dei tempi e dei luoghi, all'educazione della gioventù nella scuola" (Costituzioni del 1912)

e ancora:

"Vi raccomando di prestarvi volentieri per l'istruzione dei giovani" (dagli scritti del Fondatore).

Scopo della principale attività educativa delle Suore Adoratrici è "promuovere la formazione umana e cristiana della persona" (Costituzioni, art. 14), orientare a uno spirito di carità che scaturisce dall' Eucarestia e aiutare gli alunni ad individuare il proprio progetto di vita, soprattutto nella Scuola Primaria, anche se le premesse vengono poste nella Scuola dell' Infanzia.

In entrambi gli ordini della scuola le docenti, Religiose e Laiche, collaborano fattivamente perchè la scuola sia:

luogo di servizio formativo-educativo ecclesiale e civile

ambiente comunitario basato sulla promozione della partecipazione

luogo di educazione nella "cultura" e nella promozione della sintesi tra fede, cultura e vita

luogo di testimonianza dei docenti, dei formatori e delle figure educative

luogo in cui si sperimenta la relazione con gli altri e si persegue la maturazione alla coscienza civile

L'identità